Associati

Tiziano Terzani, Thomas Sankara, Meditazioni.. tanti sono gli eventi organizzati sino ad ora ad accesso libero proprio per amplificare il messaggio d’Amore. Tutto questo è stato reso grazie a chi ci da fiducia, e credendo nel progetto con una donazione ci aiuta o si associa […]

Come ci finanziamo?

Inizialmente e per un lungo periodo, l’Associazione è stata sostenuta da introiti personali dei soci fondatori ed è solo ora, grazie all’aiuto di soci e sostenitori, che l’Associazione comincia a camminare da Sé.

Aver raggiunto questo auto-finanziamento significa avere la capacità, ed i fondi, per proporre quando possibile, sempre più eventi gratuiti ed aperti a tutti o ancora meglio, dedicati alle scuole: è questo infatti uno dei nostri grandi obiettivi perchè il nuovo paradigma sociale parte prima di tutto da loro… dai giovani.

Il Tuo sostegno è per noi fondamentale.

pdf
scarica il dossier delle attività 2016

Come associarsi ad Associazione Culturale Vidyanam in 6 semplici passaggi

Iscriversi e far parte di Associazione Culturale Vidyanam è molto semplice:

  1. Visionare lo statuto – premi il pulsantone sopra o clicca qui;
  2. Scaricare il modulo grazie a questo link. o nell’immagine qui sotto;
  3. Inviarlo all’indirizzo email associazionevidyanam@gmail.com;
  4. Attendere la conferma da parte del Consiglio Direttivo;
  5. Versare la quota associativa pari a € 6,00 alla prima occasione utile o tramite le coordinate bancarie che ti forniremo;
  6. GRAZIE
arrow-download-icon
scarica il modulo di iscrizione a Vidyanam

Vuoi farci una donazione?

Tiziano Terzani, Thomas Sankara, Meditazioni.. tanti sono gli eventi organizzati sino ad ora ad accesso gratuito. Tutto questo è stato reso grazie a chi ci da fiducia, e credendo nel progetto con una donazione ci aiuta.

Il tuo sostegno è per noi fondamentale al fine di creare eventi sempre più accessibili.

Scrivici e ti forniremo le coordinate bancarie

email_14410
scrivici se vuoi fare una donazione. Grazie

Insieme, un altro mondo è sempre più possibile

In Lak’Ech

un video a volte può valere più di mille parole